Login
 

approfondimenti...

 

 

 

 

 

 Ratio Formationis

 

 

 

 

formazione pfsgm...

 

  

(STATUTO Cap. 6 - Formazione)

 

6,1 Tutta la formazione è un tempo di prova e di discernimento da parte del/la candidato/a e di discernimento da parte dei Formatori, quindi, si tratta di una responsabilità condivisa tra il/la candidato/a e i Formatori. Il punto centrale della formazione è il discernimento vocazionale e l’acquisizione di una sempre maggiore libertà del/la candidato/a, per potersi decidere responsabilmente a rispondere alla chiamata del Signore, volendo fare solo la Sua volontà. Ugualmente i Formatori debbono cercare solo la volontà di Dio e non l’incremento numerico della Comunità.

6,1a Tutta la Formazione pfsgm dunque, sia fatta sempre, sia secondo le norme di questo Statuto e sia soprattutto secondo le norme del Codex Iuris Canonici (cfr CIC 630) e della Ratio Formationis pfsgm, nonché secondo le indicazioni dei Sussidi Formativi pfsgm che da essa scaturiscono

6,2 La formazione interna, di base e permanente, si compirà – in sottomissione alla Chiesa – nello spirito o condizione di vita della comunità per tradurla nella pratica della vita. Essa, inoltre, sarà accompagnata da formatori, fermo restando che ciascuno dei membri rimane comunque il principale responsabile della propria formazione.

 

                  Formazione di Base                                     Formazione Filosofico-Teologica            

 

                

Copyright (c) 2000-2020